Home
Astrologia PDF Print E-mail

 Che cosa dice Dio di chi consulta gli astrologi e usano l’astrologia come guida nelle loro vite?. ’ scritto nella Bibbia, in Isaia 47:13-15: “Tu sei stanca di tutte le tue consultazioni; si alzino dunque quelli che misurano il cielo, che osservano le stelle, che fanno pronostici a ogni novilunio, ti salvino dalle cose che ti piomberanno addosso! Ecco, essi sono come stoppia, il fuoco li consuma; non salveranno la loro vita dalla violenza della fiamma Quelli che han trafficato con te fin dalla giovinezza andranno senza meta ognuno per conto suo e non ci sarà nessuno che ti salvi.”

L’astrologia è un’arte divinatoria, che insegna che la rispettiva posizione nel cielo del Sole, della Luna e dei pianeti ha influenza sugli individui e nel corso delle relazioni umane. L’effettiva parola per astrologia nella lingua ebraica significa letteralmente “divinazione dei cieli”. La divinazione è l’atto di predire gli eventi futuri, o di rivelare conoscenze segrete, per mezzo di segni, presagi o altri agenti soprannaturali. Dio proibisce la pratica della divinazione. E’ scritto nella Bibbia, in Levitico 19:26 s.p. (NR): “Non praticherete alcuna sorta di divinazione o di magia.”

Quando gli Israeliti stavano per entrare nella Terra Promessa di Canaan, Dio li avvertì di non esercitarla. E’ scritto nella Bibbia, in Deuteronomio 18:9,12,14 (NR): “Quando sarai entrato nel paese che il Signore, il tuo Dio, ti dà, non imparerai a imitare le pratiche abominevoli di quelle nazioni.. perché il Signore detesta chiunque fa queste cose…. Poiché quelle nazioni, che tu ,spodesterai, danno ascolto agli astrologi e agli indovini. A te, invece, il Signore, il tuo Dio, non lo permette.”                                                                 

La divinazione è in effetti considerata un grave peccato. E’ scritto nella Bibbia, in 1 Samuele 15:23 p.p. (NR): “Infatti la ribellione è come il peccato della divinazione, e l’ostinatezza è come l’adorazione degli idoli e degli dèi domestici.” Quando il Re Nebucadnesar ebbe un sogno, convocò i maghi, gli stregoni e gli astrologi per raccontargli quello che aveva sognato. Come gli risposero? E’ scritto nella Bibbia, in Daniele 2:10 (NR): “Non c’è uomo sulla terra che possa dire ciò che il re domanda; così non c’è mai stato re, per grande e potente che fosse, il quale abbia domandato una cosa simile a un mago, o incantatore, o Caldeo.”

Gli astrologi di Babilonia erano incapaci di aiutare il Re con questo sogno assillante. Ma Dio aveva benedetto il suo devoto profeta Daniele con i veri doni dello Spirito Santo, e quindi fu portato davanti al re per interpretare il sogno. E’ scritto nella Bibbia, in Daniele 2:27,28 (NR): “Daniele rispose al re: ‘Il segreto che il re domanda, né savi, né incantatori, né magi, né astrologi possono svelarlo al re; ma c’è un Dio nel cielo che rivela i segreti, ed egli ha fatto conoscere al re Nebucadnetsar quello che avverrà negli ultimi giorni. Ecco dunque quali erano il tuo sogno e le visioni della tua mente quand’eri a letto.

Con la consacrazione a Dio, Daniele fu capace di descrivere e spiegare il sogno profetico del re.

Daniele12:10 Molti saranno purificati, resi candidi, integri, ma gli empi agiranno empiamente: nessuno degli empi intenderà queste cose, ma i saggi le intenderanno.

 

Add comment



RADIO GOSPEL ON LINE

"