Home
L'IMPORTANZA DEL PUNTO DI VISTA PERSONALE PDF Print E-mail

Alcune prove, allorché vengono esaminate col presupposto che Dio non esiste o che non ha contatti efficaci con la sua creazione, potrebbero essere logicamente considerate a sostegno della teoria dell'evoluzione. Le stesse prove, esaminate col presupposto della sua esistenza, portano spesso a conclusioni completamente diverse.

Quando ci troviamo di fronte a prove che possono essere spiegate in due diverse maniere, sembra cosa del tutto antiscientifica non attribuire importanza ad una di queste maniere solo perché non concorda con la propria idea sul modo nel quale avrebbe dovuto accadere qualcosa. Questa concezione ristretta è tuttavia esattamente quanto ci si aspetta da ogni studente nella maggior parte dei nostri sistemi scolastici di oggi, nei quali l'evoluzione viene presentata come un fatto che tutti, tranne gli stupidi e gli antiscientifici, accettano senza discussioni. Alcuni libri arrivano al punto di affermare che sarebbe persino antiscientifico considerare la altra possibilità.

Ma per esser onesti e per usare il metodo scientifico, si deve anche permettere allo studente di esaminare le prove che vengono presentate dall'altro « punto di vista » e lo scopo di questo lavoro è appunto di procedere ad un esame del genere.

Prima di continuare, dobbiamo distinguere tra i fatti e le prove con cui la scienza deve operare, e la loro interpretazione.

I fatti stessi non sono in contrasto con la teoria della creazione. Il problema sta nell'interpretazione.

Quando qualcuno è convinto della veridicità di un'idea e cerca le prove per dimostrarla, il suo giudizio tenderà ad esser parziale e ad interpretare qualunque cosa in maniera da dimostrare l'argomento che gli sta a cuore.

 

Add comment



RADIO GOSPEL ON LINE

"